domotica fai da te in casa

La domotica fai da te in casa

La domotica consiste in una disciplina che si occupa dello studio delle tecnologie che possono migliorare la qualità della vita in una casa ed in ogni edificio. La domenica permette di garantire livelli più alti di sicurezza, comfort e di risparmio energetico in un’abitazione, permettendo di coordinare per esempio gli interruttori della luce, i citofoni, l’apertura delle tapparelle e delle porte e la loro chiusura. Insomma, in poche parole la domotica è la casa intelligente, che permette di coordinare e gestire tutte le funzioni comodamente per mezzo di un impianto che consente di far interagire il proprietario con la casa anche a distanza.

Domotica fai da te in casa, come realizzare un impianto?

la domotica fai da te in casa

Sul mercato sono presenti diversi kit per la domotica fai da te, con sistemi completi wireless che possono consentire di installare un sistema domotico in casa evitando i costi dell’installazione professionale. In questo modo sarà possibile ottenere una casa completamente domotica, ed un controllo a remoto dell’illuminazione, degli elettrodomestici, degli apparecchi per la musica e la tv, del sistema di sicurezza e della climatizzazione tutto completamente wireless e quindi senza fili. Comodo da usare, veloce, sempre molto moderno e funzionale, il sistema di domotica fai da te vi permetterà di gestire da remoto – da pc, smartphone, tablet – il sistema dell’abitazione previa installazione di un software apposito.

I vari apparecchi di domotica possono essere controllati a remoto nel momento in cui venga installato l’apposito software su dispositivo mobile e quando tutti gli apparecchi siano collegati all’unità centrale.

Domotica fai da te in casa: configurare il sistema

In primo luogo bisognerà quindi configurare il controller centrale del sistema di domotica collegandolo ad una presa o ad una ciabatta. I dispositivi che si vogliono controllare da remoto devono essere scollegati.

Quindi tutti gli adattatori che fungono da moduli di controllo vanno collegati ad una presa elettrica e ogni apparecchio va collegato al proprio adattatore.

L’unità centrale di controllo va accesa e dovrà riconoscere tutti gli elettrodomestici.

Per scaricare il sistema di controllo per mezzo di dispositivo mobile, per esempio smartphone, recatevi sul PC e scaricate il software del vostro sistema di domotica direttamente sul Pc. Il software dovrà essere compatibile con lo smartphone. Collegate smartphone e PC e installate il software per lo smartphone sincronizzando telefono e computer, con Sync se avete Windows o dal menù start.

Quando l’installazione sullo smartphone sarà completa apritela e avviate l’app, controllando quanti apparecchi è possibile controllare da remoto e controllate che tutti funzionino.

Se avete seguito tutte le istruzioni per montare il vostro kit di domotica, nell’arco di un’ora circa tutto dovrebbe essere fatto senza troppi problemi.

Il costo del kit di domotica fai da te dipende dalla sua complessità, ma in genere si può tranquillamente partire con un kit base che rimanga sotto i 300 euro e non spendere di più.

[amaplug_single keyword=”B00O3IWQ84″ style=”Silver” items=”1″ location=”it”]

Il prezzo aumenta se aumentano i dispositivi che si vogliono comandare da remoto, e i singoli moduli di controllo in più rispetto a quelli forniti nel kit possono costare dai 15 ai 30 euro l’uno.